Home
chi siamo
comunità per minori IL GABBIANO
comunità per minori IL PELLICANO
SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE
NIDO delle RONDINI
progetto QUA LA ZAMPA
5x1000
 Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 

IL NIDO DELLE RONDINI

“Il nido delle rondini” è una struttura confiscata alla mafia e affidata dal Comune di Castelvetrano alla Talenti Società Cooperativa Sociale Onlus per la realizzazione, principalmente, di attività ludico/ricreative da svolgersi durante tutto l’anno.
La casa che si trova a due passi dal mare è composta da due piani che comprendono: cinque camere, un ampio salone cucina, bagni, ampie verande e spazio esterno; è, inoltre, provvista di riscaldamento e/o condizionamento.
Il nido delle rondini nei weekend o nel periodo estivo, può essere utilizzato da piccoli gruppi (max 12/15 persone) per campi scuola e/o colonie con la possibilità anche di pernottamento, mentre può essere utilizzata, per un’intera giornata, da gruppi più numerosi per ritiri, momenti di formazione e di convivialità.
I costi di utilizzo che sono legati ad un’offerta proporzionata al tempo, al numero delle persone presenti e alla modalità d’impiego (autogestione, pulizie, uso della cucina ecc.) servono per far fronte alle spese di acqua, luce, gas e lavori di manutenzione che la struttura richiede.
All’inaugurazione avvenuta il 23 Giugno 2010, oltre alle autorità militari della zona, era presente don Baldassare Meli, parroco della Chiesa Santa Lucia in Castelvetrano che ha benedetto la casa, e don Luigi Ciotti, fondatore dell’associazione Libera, da sempre impegnato nel sociale per combattere la mafia e per promuovere la legalità.

 

Inaugurazione del 23 giugno 2010;
da sinistra i
l Presidente della Talenti, Vincenzo Pugliese, Assossere servizi sociali Comune di Castelvetrano dott.ssa Tavormina, Presidente Associazione LIBERA Don Luigi Ciotti, Parrocchia Santa Lucia di Castelvetrano Don Baldassare Meli,  referente LEGACOOPSOCIALI  Dott.ssa Angela Peruca

per saperne di più visita il sito :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Site Map